0 Flares 0 Flares ×

Uno dei piatti per cui è impossibile non andare matti sono i carciofi fritti pastellati, una delle portate principali del pranzo di Pasqua monopolitano.

La ricetta tradizione di Monopoli però non prevedeva la pastella: gli spicchi dei carciofi venivano infatti passati uno alla volta prima nella farina e successivamente nell’uovo sbattuto, per essere poi fritti in olio bollente.

La versione che oggi vi proponiamo è una rivisitazione della tradizione ad opera di Zia Lucia che ci propone i carciofi fritti in pastella.
Buon appetito!

INGREDIENTE PRINCIPALE
6 carciofi

INGREDIENTI PER LA PASTELLA
200 gr di farina
1 uovo
1 pizzico di lievito di birra (quello in panetti – circa 10gr)
1 bottIglia di birra da 33cl

PREPARAZIONE
Prima di preparare la pastella, pulite i carciofi e tagliateli a spicchi; immergeteli in abbondante acqua e limone e lasciateli in ammollo per una mezz’oretta, in questo modo eviterete che i carciofi si anneriscano.

In una terrina versate la farina ed aggiungete l’uovo, il lievito ed un pizzico di sale. Con una frusta da cucina mescolate delicatamente il composto aggiungendo pian piano la birra. Continuate a mescolare finché il composto non sarà divenuto omogeneo e fluido. Lasciate riposare la pastella per circa 20 minuti.

A questo punto prendete i carciofi già tagliati, scolateli e immergeteli velocemente nella pastella e poi adagiateli in una padella con abbondante olio, mi raccomando lasciatelo scaldare prima di immergere i carciofi.
Girateli e lasciateli cuocere finché non avranno raggiunto la giusta doratura.
Una volta cotti adagiateli su un foglio di carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso.

written by Ilaria

Categories: Puglia, Zie d'Italia

Leave a Reply


  • Ardiri Photo Wedding
  • Apulia Digital Stock
  • Workshop
  • Autoservizi Amodio