5 Flares 5 Flares ×

Anche a Monopoli la Pasqua è finita, fra il mare, il sole, il menu di Zia Lucia, e il lunedì in campagna, gli amici, gli ulivi e i brindisi…  non abbiamo ancora parlato, però, di uno dei dolci tipici della Pasqua. In questo periodo, infatti, nei Bar e nelle Pasticcerie di Monopoli non si poteva non notare la presenza di un dolce particolare e, dall’aspetto, chiaramente pasquale.

Questo dolce è presente in tutto il sud Italia, con piccole varianti nell’impasto, nella forma (cestini, pupi, colombe) e soprattutto nel modo in cui viene chiamato: a Bari le chiamano Scarcelle, a Monopoli U cherocchel, a Polignano Papriuga, a Cisternino Cuddura cu l’ova.
Indispensabile la presenza delle uova, simbolo beneaugurante di nuova vita e resurrezione.
Zia Lucia lo fa utilizzando, come base, la sua pasta frolla.

Dopo aver lavorato bene l’impasto, crea la forma di colomba o cestino e vi appoggia l’uovo.

Uovo che fissa poi, incrociando sopra delle strisce di pasta.

Una volta formate, le scarcelle o i cherocche o i papriuga o i cuddura cu l’ova, vanno cotte in forno a 180° per circa 10-15 min.

written by Daniela

Categories: Puglia, Zie d'Italia

Leave a Reply


  • Ardiri Photo Wedding
  • Apulia Digital Stock
  • Workshop
  • Autoservizi Amodio